Reflusso e Psicosomatica

La forte componente psicosomatica da conoscere

 

Oltre all’aspetto strettamente alimentare, di primaria importanza, dobbiamo valutare che la psiche interagisce con il corpo, svolgendo dunque un’importante funzione sia nel mantenerlo sano come nel farlo ammalare.

Reflusso e PsicosomaticaNon si può quindi sottovalutare uno studio proveniente dalla Scandinavia.

Gli studiosi svedesi e norvegesi hanno condotto un’interessante ricerca che si proponeva di verificare se esiste una correlazione tra il manifestarsi di gravi sintomi di Reflusso Gastroesofageo e la presenza, negli stessi soggetti, di situazioni di ansia e/o depressione.

Le conclusioni pubblicate nello studio sono inequivocabili.

La Correlazione tra Reflusso Gastroesofageo e problematiche psicologiche esiste ed è rilevante.

Questo studio scandinavo, molto ampio in quanto a soggetti studiati, ha riguardato una popolazione di ben 65.000 norvegesi adulti, il 5% circa dei quali riportava gravi sintomi di Reflusso Gastroesofageo.

Lo studio si è svolto attraverso una serie di questionari sottoposti sia al gruppo sofferente di questo disturbo sia al gruppo di persone sane.

Dai dati dello studio è emerso che chi presenta sintomi inequivocabili di ansia e/o di depressione ha molte più probabilità di sviluppare il disturbo chiamato, con una sigla tratta naturalmente dal nome inglese della malattia, GERD (Gastro-Esophageal Reflux Disease).

La depressione aumenta il rischio di 1,7 volte, l’ansia addirittura di 3,2.

Questo ci fa capire come, pur non essendo la causa unica del Reflusso, la componente psicosomatica nell’origine del disturbo sia provata in modo inequivocabile e risulti anche molto potente.

Se quindi si soffre di questo disturbo, potrebbe essere opportuno e consigliabile pensare, oltre alla giusta Dieta Antireflusso, a terapie naturali meno invasive e, soprattutto, ad un drastico mutamento delle abitudini e stili di vita.

Tecniche di meditazione e rilassamento potrebbero dare risultati apparentemente insperati.

Naturalmente il fatto che l’origine del disturbo possa essere, e molto spesso effettivamente sia, di natura psicosomatica, non deve infatti indurre a sottovalutare l’importanza di una corretta alimentazione per debellarlo.

Al contrario, l’alimentazione è in questo caso la chiave del problema sia negli effetti sia nelle cause.

Negli effetti, perché il disturbo colpisce l’apparato digerente ed è aggravato dal consumo di certi cibi.

Nelle cause, perché anche l’ansia e la depressione hanno spesso le loro radici in uno stile di vita squilibrato e possono efficacemente essere aiutate con un’alimentazione sana e corretta.

Vai a: Dieta contro il Reflusso Gastro Esofageo

Bibliografia

 Janson C.,et al.(2007).Severe gastro-oesophageal reflux symptoms in relation to anxiety, depression and coping in a population-based study. Alimentary, Pharmacology & Therapeutics. Volume 26, Issue 5,September, Pages 683–691

 

Scarica GRATIS L'Ebook “Svelato Il Segreto Per Dimagrire Velocemente 7 Kg In 7 Giorni (?!)”

Scopri In 57 Pagine Come Cambiare La Tua Vita, il dottore te lo manderà via email!

Ottimo! Controlla la tua email...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi